Menu Chiudi

Il miglior ristorante coreano a Milano

Come lo abbiamo scoperto

 

In un suo articolo, Gabriele Zanatta di Identità Golose ha chiesto a molti grandi cuochi di Milano quale fosse il loro “posto del cuore”.

Lo chef del Joia Pietro Leemann  ha indicato Ginmi, un ristorante coreano che ci ha incuriositi e che abbiamo deciso di provare.

 

Un coreano “storico”

 

Ginmi è stato il primo ristorante coreano ad aprire a Milano, nel lontano 1986.

Ben trentadue anni di esperienza lo hanno reso ciò che è oggi: il punto di riferimento per la cucina coreana in città.

 

Come a casa

 

Anche se non si è coreani, da Ginmi  in Via Paisiello 7, si ha come l’impressione di essere a casa.

Mamma e papà in cucina e i due giovani figli (fratello e sorella) in sala.

E’ questa la piacevole scena che ci accoglie appena entrati nel locale.

Ci guardiamo attorno e notiamo che è una piccola trattoria, molto pulita e ordinata.

Adesso siamo non solo più tranquilli, ma anche più affamati.

 

I piatti

 

Il nome che ricorre più spesso sul menù è il kimchi, un mix di verdure fermentate utilizzato come condimento principale nella cucina coreana.

Come antipasto ordiniamo il tris di frittelle della casa: di soia, di kimchi, e di mare. Quest’ultima era la più buona.

Proseguiamo con i loro ravioli di carne alla piastra. Una vera e propria goduria. Un sapore nuovo, mai provato prima, diverso dai soliti (ma altrettanto buoni) ravioli cinesi.

E’ l’ora del piatto più conosciuto della cucina coreana, il Dolsot Bibimbap. Si tratta di riso con verdure cotte e carne. Il tutto è sovrastato da un uovo crudo, che si cuoce rigirando la pietanza nella  pentola di pietra ancora rovente. Lo scricchiolio della cottura è un piacere per le nostre orecchie. Mangiandolo poi si soddisfano anche tutti gli altri sensi.

Adesso è il momento dell’altro grande classico della cucina coreana, il Kimchi Bulgoghi. Carne di manzo e maiale condita con il kimchi. Il tutto è adagiato su una pentola di pietra incandescente. Lo si accompagna con una deliziosa salsa di soia fermentata. Mescolando il tutto lo si può inserire in piccole dosi, su delle foglie di lattuga, creando così una sorta di involtino. In aggiunta noi abbiamo chiesto anche del riso integrale cotto al vapore (introvabile altrove). Che spettacolo…

Per concludere in bellezza, abbiamo provato anche un loro dolce tipico, l’ Hottiok. Sono adorabili frittelline con zucchero di canna, cannella e ripieno di crema di arachidi. Sapete già che quando la foto non è disponibile il motivo è sempre lo stesso: la nostra voracità.

Possiamo affermare che il Ginmi è stata una meravigliosa scoperta e che presto #CITORNEREMO!!!

Vi ha incuriositi? Lo conoscevate già? Altri ristoranti coreani da segnalare? Scrivetecelo nei commenti.

 

Ilaria&Fabio

 

Posted in Coreano, Italia, Lombardia, Milano