Menu Chiudi

Una MASSERIA nel Salento ideale per famiglie e comitive

Non la “solita” masseria

Tra le tante masserie presenti in Salento ne abbiamo scoperta una che ci ha incantati. Ha tutto ciò che si possa desiderare da una masseria e rimane nel cuore di chi la prova.

Masseria Sant’Angelo

La famiglia Avantaggiato ha iniziato a coltivare ortaggi biologici in serra nel proprio podere immerso nelle campagne di Corigliano d’Otranto. Poi ci ha costruito dei piccoli alloggi con blocchi di pietra inutilizzati.

Lo ha trasformato così in un agriturismo sostenibile dotato di una serie di “casette” per brevi soggiorni (ideali per una vacanza in Salento) e di una struttura centrale più grande, il ristorante.

Animali e cultura

Una vera e propria fattoria con galline libere di razzolare, stalle con cavalli, asini e caprette, orti, agrumeti e ulivi. C’è anche un parco tematico in cui sono stati ricostruiti esempi di architetture antiche salentine come il teatro greco, il menhir, la pajara, etc. Questo luogo è infatti anche una masseria didattica!

Noi, così tanta bellezza tutta insieme non l’avevamo ancora mai vista. Ecco perché adoriamo la Masseria Sant’Angelo!

Abbastanza sconosciuta

Pur avendo il suo gruppo consolidato di avventori, questo posto incantato non è molto conosciuto e ciò lo rende ancora più affascinante. D’altro canto, a nostro avviso, il rischio che si corre quando si gode di una certa fama è che si perda in genuinità.

Una masseria “per tutti”

Questo luogo è ideale per tutti, comitive di amici, coppie, famiglie con bambini e per tutti coloro che amano trascorrere il tempo immersi nel verde tra buon cibo, relax e divertimento. Si presta benissimo anche ad eventi e cerimonie.

Per la gioia dei più piccoli

I più piccoli apprezzano particolarmente gli immensi spazi verdi della masseria. Lo sappiamo bene perché abbiamo visto spesso tantissimi bambini avvicinarsi con rispetto e curiosità agli animali presenti, fare nuove amicizie e giocare con i propri coetani.

Cucina tipica

Non di minore importanza è la cucina, anzi. Qui il pane, l’olio, i formaggi, le verdure e tutto ciò che troverete in tavola (tranne la carne, che proviene da un’azienda agricola locale) è di loro produzione. Inoltre ci teniamo a sottolineare che il titolare Rocco è uno dei pochi agricoltori salentini che coltivano in aridocoltura, una tecnica antica che utilizza meno acqua possibile. Vi avevamo già parlato di questo metodo quando siamo andati a conoscere la Cooperativa Karadrà.

Il menù è fisso (25 euro) e prevede una carrellata di antipasti a base di verdure e ortaggi di stagione, frittini, frittata, un primo con la pasta fatta in casa, un secondo di carne o formaggio, contorno, dolce e frutta di stagione. Il tutto annaffiato da un buon vino della casa.

Masseria in musica!

Se siete fortunati potreste anche ritrovarvi nel bel mezzo di un concertino improvvisato post-pranzo. Rocco infatti, profondo conoscitore della “pizzica pizzica“, abilissimo nel suonare il tamburello, se ispirato, di tanto in tanto si unisce ad altri musicisti ed è subito “pranzo della taranta”.


Conoscevate già questa masseria salentinissima? Qual è invece la vostra preferita? Scrivetecelo nei commenti, oppure, se andate a provarla, fateci sapere com’è andata taggandoci su Instagram.

Posted in Italia, Salento