Menu Chiudi

Un nuovo sushi nel Salento ma con qualcosa in più

LA NOVITÀ CHE CI VOLEVA

Sapevate della nuova apertura di Limè?

E’ un nuovo ristorante che serve un sushi in una location incantevole a Otranto.

Noi lo stavamo aspettando. Sì, perché prima d’ora, tranne un caso eccezionale, le offerte di sushi non erano all’altezza, oppure si trattava di All You Can Eat, pertanto da evitare nel modo più assoluto.

Ecco allora che Limè arriva per fare la differenza, promettendo un sushi di qualità caratterizzato da una attenta selezione della materia prima e da una preparazione di alto livello.

Contentissimi e con l’acquolina, siamo quindi andati a provarlo.

NEL MENU

è presente una lunga lista di piatti come i classici nigiri, tartare, gunkan e sashimi. Per testare la freschezza del pesce abbiamo puntato proprio sul sashimi di salmone e tonno. Entrambi scioglievoli in bocca e dall’evidente freschezza.

Ci siamo poi concentrati sugli uramaki, ne abbiamo provati diversi, a partire da quelli semplici con tempura di gambero e con salmone e avocado.

Abbiamo notato che il sapore dell’aceto di riso (usato per lavorare il riso del sushi) spicca un po’ troppo, nascondendo leggermente il gusto del salmone e dell’avocado.

Sono le combinazioni superfantasiose a conquistarci, come il SALMON ROLL, con tempura di gambero all’interno, salmone esterno guarnito da salsa teriyaki e granella di arachidi. Nonostante la nostra esperienza maturata tra i vari sushi fusion di Milano, questa è la prima volta che troviamo la granella di arachidi su un uramaki. Cosa ne pensiamo? Che è una trovata tanto semplice quanto azzeccata!

Un altro uramaki che ci ha piacevolmente sorpresi è l’ASTICE ROLL: astice scottato all’interno, salmone alla fiamma esterno, mayo e crumble di tempura. Anche in questo caso la freschezza del pesce si equilibra perfettamente con il riso.

Capiamo che sono proprio gli uramaki il piatto forte di Limè e ordiniamo un fuori menù che promette bene: sua maestà il roll di gambero di Gallipoli.

Attenzione.

Se fino a questo momento avevamo giudicato il ristorante come un ristorante con un buon sushi, e quindi soddisfacente, questo roll ha stravolto tutta la nostra percezione. Ma in positivo!

Questo roll viene condito direttamente al tavolo. Non prevede l’utilizzo di salsa di soia o wasabi ma solo di olio di oliva extra vergine, sale dell’Himalaya, pepe e scorzetta di lime.

Un piatto totalmente originale e unico, una meraviglia per gli occhi e una goduria per la bocca.

Non esageriamo nel confessarvi che abbiamo avuto la pelle d’oca nel mangiarlo, tanto da chiedere il bis. SPOILER: il titolare, Gabriel, ci ha anticipato che ha in testa altri piatti simili, come quello con la polpa di ricci!

LA LOCATION

è molto suggestiva. Il ristorante si trova all’interno di Podere San Michele, una struttura ricettiva della stessa proprietà immersa nel verde, ma verde proprio ovunque! Alberi d’ulivo intorno e una distesa di erbetta ben curata. Un posto che al tramonto diventa ancora più bello. Ecco allora che Limè diventa anche una tappa obbligata sulla strada di ritorno dal mare per gustare un ottimo aperitivo a base di sushi e cocktail.

A cena i tavolini ben distanziati tra loro e le lucine soffuse rendono l’atmosfera ancor più rilassante.

IL SERVIZIO

è cortese. Durante l’ordinazione ci siamo affidati ai consigli di Gabriel, il giovane e gentile titolare che si aggira tra i tavoli assicurandosi che tutto proceda per il meglio. Sono ancora da rodare i tempi di attesa, un po’ dilatati tra quando ci si siede e l’ordinazione e tra l’ordinazione e l’arrivo dei piatti. Ma se non avete fretta, l’attesa non sarà certo un problema.

IL CONTO

è abbastanza elevato. Non da serata ricorrente insomma. Per alzarsi da tavola sazi, dopo aver brindato con un calice di vino, aver provato piatti più elaborati e dalla materia prima eccelsa, si arrivano a spendere anche 60 € a testa.


Noi siamo sushi dipendenti. E adesso sappiamo che il Salento ha, in questo genere di cucina, un nuovo punto valido. Inutile dire che…ci torneremo!

Se lo provate fateci sapere cosa ne pensate sulla nostra pagina Instagram, taggandoci nelle stories o nei post!

Posted in Italia, Salento, Sushi