Menu Chiudi

LA TAVERNA DEL PORTO – PESCE FRESCHISSIMO CON VISTA MARE

UN PORTO SICURO

Per una cena romantica, un pranzo in famiglia e, perché no, anche in solitaria, “La taverna del porto” è il porto sicuro in cui mangiare il miglior pescato della costa adriatica.

Durante il nostro pranzetto abbiamo scelto di assaporare il gusto puro dei loro crudi di mare, che è sempre un grande banco di prova per chi ha un ristorante di pesce, e i piatti caldi per testare le abilità dello chef Giovanni Ingletti. Questa graziosa osteria e pizzeria è gestita da due fratelli, Alessandro e Pierluigi Coppola. Sono figli di un pescatore, perciò, alle prese con la cucina di mare, sanno benissimo che pesci prendere :-))

COSA ABBIAMO MANGIATO

La nostra scelta è ricaduta su piatti semplici, senza troppi fronzoli, niente salsine e lunghe cotture. Per i piatti più elaborati se ne riparlerà quando (spoiler) ci torneremo. Poiché era la prima volta siamo andati dritti al punto. Abbiamo iniziato da un plateau di gamberi e scampi crudi.

Come primo le incredibili “linguine Benedetto Cavalieri aglio, olio, peperoncino e mare”.

Piatto da cui traspare la filosofia di questo posto: rispettare al massimo la materia prima. Il piatto di linguine, per esempio, prevede una leggera scottatura del pesce in modo da lasciare inalterato il sapore di mare, di fresco, di appena pescato. Stesso discorso per la frittura, la migliore mai mangiata ( insieme a quella di Daniele Chiri del ristorante Nonna Rosa, altro gran bel posto di cui vi abbiamo parlato in questo articolo) . Siamo sicuri, che una volta provata qui, farete fatica ad apprezzarne altre altrove. E il segreto è che non ci sono segreti: è pesce avvolto in una spolverata di semola, e quindi senza pastella, fritto quanto basta (non troppo, come spesso accade) in olio buono (su questo aspetto non si può mentire, ci se ne accorge subito quando non lo è).

Poiché tutti i piatti erano abbondanti noi ci siamo fermati al fritto, anche se le proposte sono numerose e tutte invitanti, motivo in più per tornare. Ma la scelta non inizia e finisce sul menù! Al banco pescheria sono esposti, sgargianti, tutti gli arrivi freschi di giornata, per essere scelti e cotti come preferite.

Menzione di merito non solo per il pesce, ma anche per le patatine fresche fritte con sale e rosmarino e per le crocchette di patate fatte in casa.

LOCATION E ACCOGLIENZA

Tavoli e sdraio all’esterno hanno una meravigliosa vista mare (mancherebbe solo mettere i piedi nell’acqua per farla completa). Ma non si è meno fortunati a mangiare all’interno, con tavoli e sedie in legno e quei toni bianchi e blu, stile taverna greca, e le vetrate sul mare che danno un sapore d’estate anche in inverno.

L’atmosfera è soft, il personale disponibile e cortese. E vorresti che il tempo non passasse mai!

QUANTO ABBIAMO SPESO

Si spendono circa 40 € a testa per un pasto da cui si esce sazi, calici di vino inclusi.

TRICASE PORTO

La Taverna del porto si trova a Tricase Porto. A metà tra Otranto e Santa Maria di Leuca, se si sceglie di percorrere la litoranea allungando un po’, anche arrivarci sarà parte dell’esperienza, con una vista impagabile su tutto l’Adriatico, montagne dell’Albania in lontananza incluse.

Il nostro consiglio vale per la gente del posto e per chi si trova in vacanza nel Salento: la Taverna del porto è un posto da non perdere! E noi ci torneremo!

CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE

Posted in Italia, Pesce, Salento